Diritto d’antenna: è sempre possibile installare un’antenna satellitare in condominio?

Il diritto all’antenna rientra a pieno titolo nel diritto di informazione garantito dalla Costituzione e la televisione, sia essa digitale terrestre o satellitare, rientra ormai appieno nei diritti fondamentali della persona. L’esigenza di accedere alle trasmissioni televisive è divenuta essenziale. Benché ciò possa avvenire anche con Internet, la tradizionale ricezione mediante l’antenna o la parabola satellitare resta quella preferita dagli italiani. 

Terrazzi, balconi, pareti e tetti condominiali possono essere utilizzati dai condomini per l’installazione delle proprie antenne trasmittenti del segnale radiotelevisivo, anche nel caso in cui il condominio già disponga di un’antenna centralizzata. Per esercitare tale diritto, condomini ed inquilini non necessitano di alcuna autorizzazione condominiale.

L’installazione di antenne satellitari sul lastrico solare è considerata illegittima solo se compromette la destinazione d’uso degli altri condomini. Eventuali delibere assembleari che dovessero proibire tale condotta sono, quindi, da considerare infondate, in quanto il diritto all’installazione di antenne incontra solo ed esclusivamente il limite di non danneggiare le parti comuni, non provocare danno al decoro architettonico dello stabile, non compromettere il paesaggio e non arrecare pregiudizio all’uso del bene da parte degli altri condomini.

L’antenna deve essere installata da personale specializzato come ad esempio gli specialisti di Yougenio, realtà che si occupa di tutte le soluzioni di intervento e riparazione nella vostra abitazione.

L’installazione di un’antenna su una parte comune da parte di un condomino non è vietata, ma non deve in alcun modo pregiudicare il diritto d’uso degli altri. Il pari diritto d’uso si sostanzia nella possibilità per ciascun condomino o inquilino di trarre il massimo beneficio dai beni comuni, nel rispetto della destinazione d’uso delle parti comuni nonché dell’uguale diritto dei propri vicini. La valutazione della lesione del pari diritto d’uso è affidata al giudice di merito.

Il diritto del singolo proprietario di avere la propria parabola satellitare, quindi, non è escluso dalla presenza dell’antenna centralizzata. Ogni singolo proprietario ha il diritto di installare la propria antenna satellitare sul tetto condominiale, a patto che, con ciò, non provochi danno al decoro architettonico dell’edificio, anche qualora sul lastrico solare in questione sia già presente un’antenna centralizzata.

La riforma del diritto di condominio riconosce ad ogni singolo condomino di disporre delle parti comuni dell’edificio per realizzare il diritto all’antenna, diritto, questo, valevole anche per gli impianti fotovoltaici. Tale diritto non può essere limitato neanche dai regolamenti comunali contro le antenne selvagge. Gli enti territoriali possono, al limite, incidere su modalità e luogo di posizionamento, richiedendo, ad esempio, che le parabole satellitari vengano accorpate, ma non impedire l’installazione.

Installando un’antenna personale le spese di installazione e manutenzione sono, chiaramente, a carico del condomino. Per riparazioni, installazioni e collaudi, segnaliamo il servizio di antennista Yougenio a Firenze, Bologna, Milano ed altri grandi centri urbani, che garantisce interventi rapidi, efficienti ed a condizioni vantaggiose.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.